A CAUSA DELL’ EMERGENZA E ALLE DISPOSIZIONI GENERALI STATALI, L’ASILO NIDO RIMARRA’ MOMENTANEAMENTE CHIUSO.

TUTTAVIA PER RICEVERE INFORMAZIONI PER ISCRIZIONI O ALTRO CHIAMATE PURE AL NUMERO 3489805635.

 

LA SCUOLA MATERNA Happy & Bright via Pragelato

La struttura ospita bambini dai 3 anni ai 6 anni di età in un ambiente educativo colorato, stimolante, allegro e sicuro e protetto dove tutti possono costruire la propria identità personale e sviluppare le competenze necessarie per crescere.

La scuola dell’infanzia ”Happy & Bright via Pragelato” è un luogo in cui į bambini conoscono, inventano, scoprono, comunicano, condividono con altri idee ed esperienze ed imparano il piacere di stare insieme.

La scuola dell’infanzia è composta da persone che accolgono persone, da progetti educativi, da spazi pensati ed iniziative speciali che pongono sempre al centro dell’azione il benessere e lo sviluppo dei bambini e delle bambine.

L’asilo è convenzionato con la DITTA FERRERO, GENERAL MOTORS,PALAZZO DI GIUSTIZIA E PROCURA DI TORINO. Tutti i dipendenti delle ditte  citate avranno uno sconto sulla quota d’iscrizione del proprio bambino.

Ingresso
Sala
Cucina
Dicono di noi
Il percorso del nostro bimbo Leonardo era già cominciato all'Asilo Mamma Chioccia: una struttura nuova, pulita ed organizzata con maestre dolci e molto attente. Tutte queste qualità ci hanno portato a scegliere anche la Scuola Materna per Leo... E la decisione è stata ottimale; oltre a ritrovare le favolose maestre Sara ed Elena abbiamo conosciuto la simpaticissima maestra Sigita, l'insegnante di madrelingua inglese. Da genitori attenti e forse un po' troppo apprensivi ci sentiamo vivamente e sinceramente di consigliare queste strutture sia per la particolare attenzione alle attività ludiche che a quelle motorie.
Roberta e Fabio, genitori di Leonardo
I NOSTRI SERVIZI

La scuola dell’infanzia si impegna nella formazione completa della personalità delle bambine e dei bambini per farli crescere come soggetti liberi e responsabili, coinvolgendoli in processi di continua interazione con į coetanei, gli adulti, la cultura e l’ambiente che li circonda.

L’orientamento bilingue della scuola ”Happy & Bright via Pragelato” si esprime attraverso la proposta della lingua inglese già dal primo anno. A quest’età į bambini hanno il dono di assimilare sfruttando un approccio spontaneo analogo all’apprendimento naturale. E’ importante che į bambini siano motivati, attratti e felici nell’essere coinvolti in una nuova lingua che possa crescere con loro e con la quale divertirsi ed imparare. Si crea, cosi’, con naturalezza, un’ottima base che consenta negli anni futruri di ottenere una preparazione inglese di alto livello.

La scuola dell’infanzia ha come obiettivi guida:

-il raggiungimento di una progressiva autonomia intellettuale e sociale

-la maturazione dell’identità personale

-lo sviluppo dei saperi, delle capacità e delle competenze

-assimilare con naturalezza la lingua inglese

 

Alcune delle nostre attività si strutturano attorno al tema scelto dal progetto annuale, altre invece sono proposte come laboratori e quindi svolte a scansione settimanale.

Tra le attività proposte importante è quella dedicata all’ascolto, discussione e condivisione di idee ed opinioni in grande gruppo. Altre attività gestite direttamente dal personale della scuola sono le attività manipolative grafico-pittoriche guidate o creative con diversi materiali e strumenti, i giochi in gruppo e della ”tradizione popolare” inerenti al progetto educativo e attività di canto, suono di semplici strumenti, ascolto di canzoni e musiche.

 

La scuola si avvale di una consulenza pediatrica ed una psicologa a disposizione delle famiglie.

Inglese

La presenza di una maestra madrelingua che si rapporta con i bimbi parlando in lingua inglese tutto il giorno è il punto di forza della struttura. Inoltre viene utilizzato un libro di testo (sempre in lingua inglese), in parallelo al libro di testo in italiano, dove vengono svolte attività mirate .

Biblioteca

I bimbi si recano periodicamente in una biblioteca civica accompagnati da una maestra verso la conoscenza della struttura e per un primo approccio alla lettura. In seguito, un educatore esterno leggerà una fiaba come continuità al progetto educativo scolastico.

Attività acquatiche

L’obbiettivo del corso è quello di insegnare al bambino a non aver timore dell’acqua e divertirsi con i compagni in vasca con giochi acquatici. I bimbi vengono accompagnati in piscina dalle educatrici dell’asilo e vengono seguiti da istruttori qualificati.

Attività motorie

La psicomotricità favorisce lo sviluppo della componente espressiva, creativa e comunicativa in ambito motorio, cognitivo e affettivo. L’istruttore allestisce all’interno della nostra struttura una piccola palestra e i nostri bambini si divertono molto a svolgere gli esercizi e percorsi ad ostacoli proposti.

Grotte di sale

Il percorso che proponiamo agisce da rimedio naturale per alcuni disturbi alle vie respiratorie. Il bambino mentre si diverte e gioca, inala il sale ionizzato presente nella stanza che gli darà dei benefici.

Gioco danza

Un’esperienza divertente per aiutare i bambini a conoscere il proprio corpo e insegnar loro lo sviluppo del ritmo e l’abitudine all’ascolto della musica.

Teatro

Il gioco drammatico è una creazione individuale, ma nel contempo è anche un’attività di gruppo, scoperta attraverso l’adulto presente che assume un ruolo specifico. Tale gioco è caratterizzato da regole precise, tra le quali assume maggiore rilevanza quella di accettare la partecipazione degli altri e la cooperazione dei diversi elementi che costituiscono il gruppo. Nel gioco drammatico il bimbo non è libero come nel gioco spontaneo, ma in compenso stabilisce con i suoi pari delle relazioni che scopre mentre le vive. E’ tuttavia cosciente che tale attività sia fittizia, assimilabile cioè al gioco abituale.
La recitazione è come ogni gioco un momento piacevole: il bambino infatti è contento di agire, parlare, inventare, esteriorizzare un proprio stato, di aver ricevuto ad esempio una parte che permette di sentirsi “grande”, è soddisfatto inoltre di avere un pubblico costituito dai “non partecipanti” e dell’insegnante, che è sentito un elemento fondamentale perché autorizza, favorisce il gioco e soprattutto riconosce a ciascun bambino la possibilità di vedersi inserito in una situazione nuova, con un ruolo diverso.